Side Area Image

Eaterfood.it

+39 0733 1712059
info@eaterfood.it

Eater Food Tag

Famosa in tutto il mondo e vanto della gastronomia italiana, la pizza napoletana si è affermata in Italia a partire dal XIX secolo. Originariamente era più spessa e condita soltanto con olio, basilico e pomodoro. L’introduzione della mozzarella risalirebbe al 1889, anno in cui il pizzaiolo campano Raffaele Esposito inventò questo piatto intitolandolo alla Regina Margherita di Savoia. Da qui sono nate tantissime varianti, tra cui la marinara, la romana, la capricciosa fino ad arrivare alle evoluzioni più gourmet, come la pizza con mortadella, pesto di pistacchi, burrata pugliese e scorza di limone. Uno delle pizze più gettonate presenti nel nostro Menù Estivo. Quali sono i segreti della preparazione della pizza napoletana? La pizza napoletana è di fatto la versione partenopea della pizza tonda. Ha ottenuto il riconoscimento di “Specialità tradizionale garantita” (Stg) e per essere degna di questo nome deve essere preparata seguendo

Il nostro impasto indiretto, i processi di creazione, lievitazione e trasformazione nel forno a legna lo rendono morbido al centro e fragrante nella crosta. Caratteristiche che contraddistinguono le nostre pizze, le quali sono morbide al punto da poter essere ripiegate su se stesse. Il sapore è il risultato dell’equilibro tra il gusto del pane, il sapore acidulo del pomodoro e quello dolce ed avvolgente della mozzarella. Se parliamo ovviamente della classica e più diffusa Pizza Margherita. Pizza EATER: le materie prime originarie del territorio di appartenenza Alla base dei condimenti della pizza realizzata da EATER spiccano le materie prime originarie del territorio di appartenenza della stessa come: Il pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP, uno dei prodotti più antichi e tipici dell'agricoltura campana, tanto da essere perfino rappresentato nella scena del tradizionale presepe napoletano. Questo pomodorino raggruppa vecchie cultivar e biotipi locali accomunati da

La pizza è un prodotto straordinario, il quale per riuscire nel migliore dei modi richiede una scelta delle materie prime accurata. Quali sono le materie prime fondamentali in un impasto? Uno degli ingredienti fondamentali nella preparazione dell’impasto pizza è la farina, un prodotto ottenuto soprattutto dalla macinazione dei cereali. La più comune e la più utilizzata nell’impasto classico è la farina di grano tenero, conosciuta anche come farina bianca o di frumento. Le più indicate sono quelle di tipo “00” oppure “0”.  Il tipo 00 è il più raffinato ed a mano a mano che si sale aumenta la presenza della crusca. Con le farine di tipo “1” e “2”, meno raffinate, si ottengono impasti rustici, compresa quella integrale che mantiene tutto lo strato esterno del chicco. La proprietà più importante della farina di grano tenero è la sua “forza”, ovvero la sua capacità di

CHIAMA E PRENOTA